I numeri dell'industria pornografica

Ogni secondo, nel mondo, si spendono 3.075 dollari in pornografia. È solo uno fra i dati resi noti dall'ultimo numero in edicola di Wired, relativo alla cosiddetta economia del porno-dollaro. Secondo scienziati e analisti non c'è niente che renda di più. Alla faccia della crisi. 97miliardi di dollari è il giro d'affari dell'industria del porno ogni anno. Ci sono circa 5milioni di siti dedicati alla pornografia. 9milioni gli italiani che ne usufruiscono, secondo le statistiche di Eurispes: fra gli impiegati il 25% visita siti hard anche durante le ore lavorative. Il 90% del mercato riguarda quattro paesi: Cina, Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti. Sex.com è il dominio più costoso di tutti i tempi: nel 2006 è stato acquistato per circa 14miliardi di dollari (280 volte il guadagno di Rocco Siffredi per un film). In cima alla classifica dei massimi produttori di video a luci rosse ci sono gli Stati Uniti: in Usa si realizza un film pornografico ogni 39 minuti. Nello stesso arco temporale la catena inglese di Sex Shop Ann Summers vende 185 sex toys. Infine fra le parole più ricercate in un anno al primo posto c'è "sex" con 75.608.612 di clic.

Commenti