mercoledì 22 settembre 2010

SEX TOYS AL MASCHILE

"Il futuro della masturbazione è qui ora". Con queste parole si apre il sito di Tenga, azienda giapponese specializzata in sex toys al maschile (per over 18). Siamo infatti abituati a pensare ai “giocattoli sessuali” come a una prerogativa dell'universo femminile; invece, anche per il sesso forte, ci sono prodotti finalizzati all'ottenimento del piacere sessuale. Tenga commercia “vagine artificiali” dal 2006 con grande successo: nel 2007 l'azienda ha venduto più di due milioni di oggetti di questo tipo dal caratteristico design futuristico. Sono prodotti caratterizzati da un corpo in silicone che, opportunamente lubrificato, è in grado di “mimare” la fisiologia di una vagina. La lubrificazione è assicurata da sostanze innocue come acqua purificata, poliacrilato di sodio, glicerina. 24 cuscinetti ad aria assicurano la stimolazione richiesta, mentre la pressione sul pene viene regolata attraverso una valvola posta nella parte superiore. I primi modelli erano utilizzabili una sola volta. Gli ultimi, invece, possono essere ripuliti e riassemblati per altre necessità: col modello “Flip-Hole” si può arrivare a cinquanta “performance”. Alcuni modelli si possono impiegare con il preservativo, altri dispongono di un sistema in grado di “riscaldare” il silicone, riproducendo la temperatura di un corpo femminile. In base alle diverse caratteristiche abbiamo: “Flip-Lite Solid Black”, “Flip-Lite Melty White”, “Deep-Throat Cup”, “Flip Hole Black”, “Deep Throat Cup (HARD)”. Questo tipo di prodotti, secondo i tecnici che li producono, avrebbero anche il potere di aiutare chi ha problemi di eiaculazione precoce, male di cui soffrirebbero – secondo la società italiana di Andrologia – 4 milioni di uomini fra i 20 e i 50 anni. L'unico accorgimento da seguire riguarda il loro mantenimento in un luogo possibilmente riparato dai raggi solari, dalle alte e dalle basse temperature. Il costo? A seconda del modello si va da 20 a 100 euro. Ma Tenga non è l'unica realtà disponibile sul mercato. L'universo dei sex toys al maschile è, infatti, molto più variegato e consta di prodotti come il vibratore maschile “Monkey Spanker” (20 euro), la bocca vibrante “Cyber Suck” (70euro), la cyber vagina “R-1 A10 Cyclone con controller R-1” (220 euro), il “masturbatore a forma di ano” (30 euro), il “masturbatore a forma di mano” (20 euro). Fra i masturbatori rientrano anche le pompe Hot Lips, strumenti in grado di riprodurre più o meno fedelmente le azioni di una bocca. Mentre “Bathmate Hydropump” (90 euro) ha lo scopo di modificare l'anatomia dell'organo sessuale maschile, tramite la forza esercitata dalla pressione dell'acqua. Un mondo a parte è rappresentato dalle cosiddette bambole gonfiabili, da non confondersi con i manichini anatomici utilizzati di solito durante le indagini su bambini ritenuti vittime di abusi sessuali. Solo quelle più semplici sono realmente gonfiabili. Ci sono per esempio “African Queen”, “Agent 69”, “Akiko Sexy”; la bambola Jenna Jameson (329 euro) è realizzata a immagine e somiglianza della nota pornostar americana, funziona con normalissime batterie e può sopportare, sopra di sé, un peso di 136 chili. Quelle più sofisticate e costose sono realizzate in silicone. Si parte da circa 6mila euro. Massima la rassomiglianza con una donna vera, tenuto conto del fatto che talvolta sono anche caratterizzate da pelle sintetica e capelli originali. Lo scheletro in PVC o metallo con giunture snodate, consente di fare assumere loro la posizione desiderata. Ogni bambola ha le sue misure specifiche. Per esempio la bambola Madjah (Doll Story), primo modello di bambola in silicone che unisce le caratteristiche di una ragazza africana e quelle di una giovane dell'Europa dell'Est, è alta 1,58 metri, pesa 30 chilogrammi, e ha la quinta di reggiseno. Costa 6900 euro, escluse le spese di consegna. Le bambole in silicone sono moto diffuse in Giappone dove vengono anche noleggiate: sono note come “Dutch Wives”, “mogli olenadesi”. In generale questo tipo di prodotti sono acquistabili tramite internet (dove l'offerta è sicuramente maggiore rispetto ai comuni sex shop). Un sondaggio realizzato da Netetudes nel 2009 dice che il 61% dei francesi si affida a questa possibilità. Per farsi un'idea un po' più precisa di ciò che offre il mercato, basta fare un giro su: http://www.sextoys.co.uk/

Video Tenga:

Nessun commento: