Un uomo da Guinness


Odia gli spinaci, ma ha sviluppato bicipiti in tutto e per tutto simili a quelli che, l'immaginario collettivo, attribuisce a Braccio Ferro. «Tutti ormai dicono che assomiglio a Popeye, The Sailor Man», ammette con una punta di autocompiacimento. «In realtà, penso che le mie braccia siano molto più grandi di quelle di Braccio di Ferro». È un bodybuilder egiziano, il ventiquattrenne Moustafa Ismail, che, dopo dieci anni di allenamento, ha sviluppato i muscoli del braccio più grandi del mondo - 31 pollici, circa 80 centimetri - equivalenti alla circonferenza della vita di un uomo adulto. Dall'Egitto s'è trasferito in USA, per poter frequentare le palestre più attrezzate e all'avanguardia. (Ma c'è chi dice che l'abbia fatto perché non è stato accettato nella squadra di body building egiziana).Qui ha incontrato Carolina, con la quale s'è sposato, trovando una valida alleata nella sua corsa al fisico più possente della Terra. Per sostenere i durissimi esercizi ai quali si sottopone quotidianamente, per due volte al dì, mangia tre libre (circa quattro chili) di pollo al giorno, più un chilo di carne o pesce e grandi porzioni di carboidrati. Per queste sue caratteristiche, il Braccio di Ferro egiziano entrerà nel Guinness dei Primati nel 2013.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini