Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2011

Controversie a puntino

Immagine

Amici per la pelle

Immagine
Gli opposti si attraggono, si dice, in amore e... in amicizia. In realtà questa opionione viene oggi scardinata da uno studio condotto da esperti americani, secondo i quali una vera amicizia è tale solo se i due amici sono pressoché "uguali" fra loro. Quindi: stessi interessi, hobby, desideri, gusti, etc. E così si dà credito a un altro famoso detto: "chi si somiglia, si piglia". Gli scienziati hanno visto che fare amicizia con chi "la vede come noi" è molto più facile e predispone a un affetto duraturo; al contrario durano meno e si formano con maggiore difficoltà i legami con persone diverse, i classici "opposti". Per arrivare a questi risultati Angela Bahn del Wellesley College, con Chris Crandall e Kate Pickett dell'University of Kansas, ha confrontato i piccoli college del Midwest (con una media di circa 500 studenti) con un maxi-college da oltre 25mila studenti. I ricercatori hanno seguito coppie di studenti che interagivano in pubbli…

Il rimpicciolimento di Mercurio

Immagine
Arriveranno a ottobre i dati più importanti della sonda Messenger, che serviranno a svelare la vera natura di Mercurio. Il primo pianeta del Sistema Solare potrebbe nascondere molti segreti, fra cui una notevole attività geologica che starebbe, in pratica, “rimpicciolendo” il corpo celeste. Resta inoltre da capire le caratteristiche della sua atmosfera molto rarefatta e le ripercussioni delle fortissima escursione termica. 
L'uomo arriva per la prima volta su Mercurio con una sonda nel 1975. È la Mariner 10, che giunge a poche centinaia di chilometri dalla superficie mercuriana, trasmettendo almeno 6mila fotografie e mappando quasi la metà del suolo del corpo celeste. Con Messenger, lanciata dalla NASA nel 2004 e da poco entrata nell'orbita di Mercurio (marzo 2011), si entra dunque nella seconda fase dell'esplorazione del pianeta, quella che dovrebbe svelare i segreti più reconditi del piccolo oggetto spaziale. Ma cosa si cerca su Mercurio? Il primo scopo della missione…

Le foto di Plutone svelano i ghiacci di Caronte

Immagine
Casi di serendipity, ossia scoperte casuali, in astronomia, sono tutt'altro che rari. Anzi, si può tranquillamente dire che moltissimi oggetti spaziali siano stati individuati fortuitamente, puntando gli occhi verso il cielo, quasi sempre “attrezzati” con un cannocchiale o un telescopio. Una delle ultime scoperte “accidentali” riguarda l'unico satellite di Plutone, Caronte, messo a fuoco per la prima volta nel 1978. Protagonista l'astronomo statunitense James Christy. È il 22 giugno quando lo studioso analizza alcune immagini fortemente ingrandite dell'ultimo pianeta del sistema solare, con lo scopo di dare risalto a nuove caratteristiche di questo misterioso oggetto cosmico, all'estrema periferia del campo gravitazionale della nostra stella. Nel fare ciò, però, si rende conto che le lastre fotografiche sono “sporcate” da una minuscola protuberanza che periodicamente si evidenzia sul bordo del disco planetario. Non è un fenomeno normale. Significa che in quel pun…

Come la cannabis aiutò gli USA a vincere la guerra

Immagine

GATTI TRANSGENICI

Immagine
Un gene di medusa innestato in un gatto e ualà: ecco la discendenza del felino trasformarsi in un batuffolo fluorescente. Passatempi per scienziati frustrati? Niente affatto. Da qui si intende, infatti, partire per dare una mano alla ricerca sul virus HIV e moltissime altre malattie. Gli esperti della Mayo Clinic di Rochester dicono che uomini e gatti condividono circa 250 patologie, ed hanno un corredo genetico molto simile. Perciò pensano che sia possibile agire in modo analogo per debellare mali e infezioni. Si è avuta la prova proprio dalla colorazione dell'animale: l'attivazione del gene ha, infatti, permesso di verificare l'azione di un altro gene che, innestato nei macachi rhesus, rende gli animali resistenti al virus dell'Aids. Per la procedura sono stati utilizzati dei vettori virali, all'interno di ovociti felini, poi fecondati. Da qui sono nati tre gattini che godono di ottima salute e potranno fornire importanti informazioni sulla risposta biologica de…

L'evoluzione dell'occhio

Immagine
Uno dei più grandi misteri della biologia umana, che ha spesso indotto i creazionisti a fomentare ulteriormente la teoria relativa alla genesi della vita per via dell'intervento divino, riguarda la complessa fisiologia e anatomia dell'occhio. In pratica la domanda che ancora oggi molti scienziati si pongono è la seguente: come si è arrivati a un organo così sofisticato e importante, tenuto conto del fatto che non ci sono tracce concrete che confermerebbero la sua evoluzione? In effetti, mentre per i reperti ossei si può evidenziare un processo evolutivo costante, perscrutabile per via dei numerosi fossili ritrovati, per i cosiddetti organi molli – che si conservano con molta difficoltà – è assai più complicato pensare di osservare tutte le tappe della loro affermazione biologica. Lo stesso Darwin era convinto del processo evolutivo dell'occhio, tuttavia non trovò mai prove vere della sua supposizione. Oggi, però, qualcosa di diverso sta accadendo. E si sta cominciando a c…

L'uomo fedele? Un trucco evolutivo

Immagine
Eh no che l'evoluzione non lascia nulla al caso. Ci si è mai domandati perché subito dopo essere diventati papà gli uomini tradiscono meno del solito? La risposta è semplice: perché il loro livello di testosterone cala sensibilmente, rendendoli meno aggressivi sessualmente e meno inclini, di conseguenza, alle scappatelle. Il motivo di ciò risiede nel fatto che, subendo questa alterazione fisiologica, il maschio resta più vicino alla madre della sua creatura, la affianca nelle cure parentali e in pratica assume le sue responsabilità dinanzi a quel che sarà la sua discendenza. Un meccanismo perfettamente collaudato. Ora gli scienziati scoprono che il calo di testosterone nei maschi è direttamente proporzionale al tempo speso per i propri figlioli. In particolare quelli che dedicano gran parte del loro tempo all'accudimento dei figli, assumendosi anche premure come quella di cambiare i pannolini, sono coloro che rischiano meno di finire fra le lenzuola di un'altra partner. L…

Cobza & dintorni

Immagine
A proposito del libro che sto scrivendo... 


Scoperto l'anello mancante fra il genere Homo e l'Australopithecus

Immagine
Uno dei dilemmi che da sempre caratterizza i paleoantrolologi è il cosiddetto anello mancante fra le forme australopitecine e il genere Homo. Si è sempre pensato a Lucy, l'Australopithecus afarensis dal quale si sarebbe evoluto l'uomo moderno; ma ora, che succede, se si valuta il fatto che l'Australopithecus sediba proviene con ogni probabilità dall'Australopithecus africanus? L'albero evolutivo dell'uomo da una parte porta a nuove interessanti rivelazioni, ma dall'altra si complica sempre più. Sicché oggi si ha un'ulteriore conferma della nostra derivazione dal sediba, grazie a una scoperta notevole avvenuta a Malapa, in SudAfrica. I paleoantropologi hanno infatti individuato i resti di cinque individui (in tutto almeno 200 ossa), un'intera famiglia risalente a circa 2 milioni di anni fa e riconducibile, appunto, ai sediba. “Penso senza dubbio che questo sia lo scheletro più completo dei primi esseri umani mai scoperto”, dice Lee Berger dell'U…

Ibrido come una biricoccola

Immagine
Frutti strani, assurdi, mai sentiti. Mix originali per soddisfare il palato di tutti, bambini che con la frutta vanno spesso poco d'accordo e anziani dai gusti sofisticati. Così si sta facendo sempre più strada la voglia di distribuire sul mercato prodotti 'meticci', figli dell'ibridazione fra frutti ormai presenti su ogni tavola. Ecco qualche nome interessante. Il boysenberry deriva dall'incrocio fra il lampone e la mora del Pacifico; il tayberry, fra il lampone e la mora selvatica. Troppo esotici? Nessun problema, eccone altri più “caserecci”. C'è per esempio la cilegugna, incrocio fra ciliegia e prugna, la biricoccola, mix fra albicocca e susina, la jostaberry, derivante dall'ibridismo fra ribes nero e uva spina. Per il consumatore americano, sempre alla ricerca di nuovi sapori e sensazioni, è una vera manna. Spiega David Karp, critico della rivista «Gourmet magazine», bibbia dei buongustai USA: “Un tempo i fruttivendoli offrivano tre o quattro varietà…

TERREMOTI VIRTUALI

Immagine
Gli importanti eventi sismici che hanno contraddistinto il mondo negli ultimi tempi, in primis il terremoto giapponese dell'11 marzo 2011, portano ancora una volta a riflettere sull'importanza dell'elaborazione di progetti e strutture che possano proteggere l'uomo dalle scosse telluriche. Considerato che nelle condizioni attuali non siamo ancora in grado di prevedere con certezza un fenomeno sismico, resta solo un modo per difendersi dai capricci della geosfera: costruire case capaci di sopportare anche i movimenti tellurici più potenti. A questo scopo, il 18 maggio, presso il Laboratorio di Eucentre - Centro Europeo di Formazione e Ricerca in Ingegneria Sismica, con sede a Pavia - è avvenuto un importante esperimento, su una casa di tre piani (alta circa dieci metri), interamente realizzata in legno. L'edificio, montato sulla tavola vibrante per test sismologici più potente d'Europa, è stato sottoposto a una scossa sismica superiore a quella che ha devastato…

La ragazza che dipinge... baciando

Immagine
Un'artista dà vita ai suoi quadri baciando la superficie dei fogli e delle tele su cui lavora. Sta in questo l'originalità di Natalie Irish, pittrice di Houston, Texas. L'artista s'è fatta strada tramite Youtube, dopo aver pubblicato dei video (accelerati), nei quali mostra la sua particolarissima tecnica basata sull'impiego delle labbra. Per gli esperti d'arte è un personaggio dotato di grande “senso artistico”, maturato anno dopo anno, in seguito ai promettenti risultati ottenuti fin da piccina. Una sera, all'improvviso, dopo essersi messa il rossetto, s'è resa conto che l'impronta lasciata sul fazzoletto, poteva essere affiancata da altre, fino a creare delle immagini di cose e persone. Da questa brillante intuizione ha poi sviluppato la sua personalissima arte, partendo dal ritratto di Marylin Monroe. Nel tempo s'è raffinata, al punto di creare soggetti che nulla hanno da invidiare ai risultati ottenuti dall'uso tradizionale del pennell…

BLUES IRRAZIONALI

Immagine