Perdere chili ridendo. La proposta di Helen Pilcher

Pochi mesi fa uno studio condotto in Florida da esperti dell’American College of Cardiology diceva che ridere fa bene al cuore. Secondo gli scienziati Usa, infatti, una sana risata ha il potere di stimolare l’espansione dell’endotelio - il rivestimento interno dei vasi sanguigni – presupposto chiave per mantenere giovane e in buona salute l’intero apparato cardiovascolare. È di oggi invece la scoperta che ridere non solo migliora le condizioni cardiache, ma aiuta anche a perdere i chili di troppo, e quindi a combattere l’obesità. In questo caso lo studio è stato effettuato dalla neuroscienziata inglese Helen Pilcher, la quale ha concluso che ridere è come sottoporsi a un ‘mini-allenamento aerobico’. La ricercatrice ha stimato che ridere per un’ora al giorno fa consumare le stesse calorie di mezz’ora di sollevamento pesi. E che ridere un’ora al giorno per 365 giorni di fila può far perdere fino a cinque chili in un anno, l’equivalente di una taglia. Con ciò suggerisce di trovare degli stratagemmi per ridere il più possibile come per esempio seguire in tv qualche trasmissione esilarante come The Office, una commedia ‘da morir dal ridere’, incentrata sulle vicende tragicomiche di un gruppo di persone che rischia di perdere il lavoro. In Italia, invece, il riferimento può essere a serie televisive come Friends. Paul Moreton, di UKTV Gold, che ha commissionato la ricerca dice che “ridere quotidianamente potrebbe rappresentare una divertente alternativa alla palestra o al jogging”. Mentre la coordinatrice dello studio afferma che “l’intenzione degli scienziati non è quella di indurre la gente a guardare per troppe ore la tv, ma solo individuare un sistema per ridere il più possibile per mantenersi in forma”. Una sana risata è dunque una vera e propria tempesta per l’organismo che viene messo positivamente sottosopra. Il muscolo cardiaco pompa il sangue per l’organismo con maggiore velocità, mentre i muscoli dell’addome si tonificano. La pressione cala e così i grassi nel sangue come il colesterolo. Anche i muscoli facciali ricavano beneficio da una sana risata. Sono almeno una quindicina quelli che si attivano ridendo. Infine ridere significa anche incrementare la produzione di endorfine, con riduzione dei sintomi legati allo stress e potenziamento del sistema immunitario. Peraltro gli studiosi della Loma Linda University, in California, ci fanno sapere che basta semplicemente la previsione di una situazione divertente a migliorare la nostra salute. Gli esperti in questo caso hanno visto che già l’attesa di una risata incrementa la produzione delle beta-endorfine e dell’ormone della crescita, sostanze in grado di elevare il tono dell’umore e di abbassare la pressione, interferendo con gli ormoni legati allo stress. A tal proposito gli studiosi hanno concluso dicendo che “è ora di cominciare a prescrivere il divertimento e la risata come farmaci a tutti gli effetti”.

Commenti