Sessanta ricette d'autore. I diabetici si godono la tavola

Triglie con couscous, acqua di pomodoro, erba cedrina e anguria. Filetto di ricciola dorato con caponata di verdure. Gateau di carciofi con scafata di verdure e pesto di mentuccia. I piatti di qualche rinomato ristorante? Macchè. Sono queste tre delle sessanta ‘ricette d’autore’ presenti nel libro ‘La Dolce Vita’, presentato ieri a Milano, sotto la supervisione dell’Associazione Italiana Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI) e dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD). Scopo della pubblicazione aiutare tutti coloro che soffrono di diabete, ma anche chi, semplicemente, intende avvalersi di un’alimentazione sana ed equilibrata, in grado di contrastare patologie di ogni tipo. Sono ricette semplici, con le quali tutti possono cimentarsi, senza avere esperienze particolari in cucina. “Con questo lavoro intendiamo sottolineare l’importanza della dieta in malattie come il diabete, ma anche il fatto che, un regime alimentare sano, non deve per forza andare di pari passo con restrizioni dietetiche e piatti privi di gusto – spiega Giuseppe Marelli, Direttore del gruppo di lavoro ‘Alimentazione e Diabete’ di AMD -. Nel libro infatti, grazie alla collaborazione fra chef e medici, sono presenti 60 ricette in grado di soddisfare il palato anche della persona più esigente, rispettando però i requisiti di una dieta ottimale. In questo modo non facciamo altro che mettere in pratica la cosiddetta ‘Terapia Medica Nutrizionale’”. Il libro è suddiviso in quattro capitoli. Il primo e il secondo affrontano il tema della malattia e forniscono indicazioni generali sulla patologia diabetica, a partire dai fattori di rischio, per arrivare alla prevenzione e al controllo. Il terzo è il capitolo clou, in cui vengono elencate le ricette, e spiegato il modo in cui è possibile realizzarle utilizzando precisi ingredienti. Il quarto, infine, chiude con le schede biografiche degli chef e gli indirizzi dei medici coinvolti nell’iniziativa. “‘La Dolce Vita’ risponde alla volontà di far crescere la sensibilità dell’opinione pubblica sulla patologia – dice Vera Buondonno, Presidente della Associazione Italiana Diabetici – e offre alle persone con diabete uno strumento di assoluta qualità e originalità dove le regole si sposano alla creatività nel segno di una consapevolezza, quella di volere mangiare correttamente per stare bene, che non limita, ma perfeziona il piacere della tavola, giungendo a esaltare gusto, colore, profumo dei piatti e il piacere di condividerli con i propri amici e familiari”. Il libro sarà distribuito gratuitamente presso i centri di diabetologia, le sedi sul territorio nazionale dell’Associazione italiana diabetici e a chiunque voglia richiederlo rivolgendosi, a partire da fine luglio, al numero verde 800 82 00 82. Oggi in Italia soffre di diabete il 4 percento della popolazione. Nel 2025 il dato salirà al 10 percento. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel mondo entro il 2025 ci saranno 350milioni di malati.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini