Uova più resistenti, grazie a una dieta a base di cozze

Una dieta a base di gusci di cozze e bivalvi per ottenere uova più resistenti e così evitare che si rompano. È lo stratagemma evolutivo adottato dai pinguini di Magellano, spesso nella condizione di non riuscire a trovare un luogo sufficientemente riparato per la deposizione. Le ricerche sono state compiute dagli studiosi dell’Università di Washington. Gli esperti hanno visto che le conchiglie presentano alti tassi di calcio, elemento indispensabile per irrobustire la struttura esterna delle uova, e che durante la fase di accoppiamento le femmine - in particolare - ne assumono in grosse quantità. Le analisi rivelano che, in media, il guscio delle uova è più spesso del 50%, rispetto a quanto ci si dovrebbe attendere dalle loro dimensioni. I pinguini di Magellano presentano dei picchi riproduttivi, ma la deposizione avviene tutto l’anno. I maschi raggiungono la riva all’inizio della stagione degli amori, e qui vengono presto raggiunti dalle femmine, attratte dai luoghi di accoppiamento ritenuti più sicuri. I pinguini di solito si accoppiano con lo stesso partner degli anni precedenti: il 61% dei legami di coppia dura 2–6 anni, il 12% 7 –13 anni, mentre la percentuale di “divorzi” annuale è del 14%.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini