Catlin Arctic Survey: pronti alla partenza


Catlin Arctic Survey è un ente che si occupa di studiare l'acidificazione degli oceani. Quest'anno, a marzo, manderà quattro suoi uomini al Polo Nord, per verificare di persona i cambiamenti ambientali in atto, partendo dal presupposto che l'Artico può essere considerato un vero e proprio barometro del surriscaldamento globale. Gli uomini della Catlin Arctic Survey partiranno dal Polo Nord geografico e raggiungeranno dieci settimane dopo la Groenlandia. Analizzeranno lo strato sottile di acqua che si trova sotto il ghiaccio galleggiante, per capire se il flusso della Corrente del Golfo è variato, e potrà arrestarsi provocando temperature più basse in gran parte dell'Europa Nord Occidentale. Misure verranno prese anche per ciò che riguarda la temperatura dell'acqua, la salinità, e la velocità di scioglimento dei ghiacci. Il pericolo di una nuova “era glaciale” potrebbe essere, dunque, dietro l'angolo. Ne parla Gregory D. Foster, scienziato statunitense, sulle pagine del World Watch Institute Magazine. «I disastri ambientali provocati dai cambiamenti climatici minacciano il futuro dell'umanità in misura enormemente più grave rispetto al terrorismo», rivela Foster. Il vero rischio? «Un mondo futuro di Stati in guerra fra loro per la sopravvivenza». Un dato su tutti: dal 1968 a oggi il terrorismo ha ucciso 24mila persone, contro le 240mila sterminate ogni anno dalle catastrofi ambientali.

Il video:

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini