Riprodotta in laboratorio l'emoglobina dei mammut

Da tempo si parla dell'idea di riportare in vita i mammut, i giganteschi pachidermi che popolarono le regioni euroasiatiche migliaia di anni fa. Non ci siamo ancora riusciti, tuttavia un piccolo (grande) passo in questa direzione è stato recentemente compiuto da un team di ricercatori dell'Australian Centre for Ancient Dna dell'Università di Adelaide. Gli scienziati australiani hanno infatti ricreato l'emoglobina degli antichi animali, proteina fondamentale nel trasporto dell'ossigeno e quindi dell'ossigenazione di tutte le aree del corpo di un mammifero. S'è visto che è molto diversa da quella umana e consentiva un'ossigenazione maggiore dell'organismo, prerogativa fondamentale per vincere le gelide temperature dell'emisfero nord. Per arrivare a questo risultato gli scienziati hanno convertito le sequenze Dna dell'emoglobina del mammut in acido ribonucleico, iniettando normali batteri E.Coli che hanno fatto ricrescere l'autentica proteina dei mammut. Il prossimo passo sarà quello di riuscire a ricreare l'emoglobina dell'uomo di Neandertal.

Commenti