Le donne che sposano uomini più giovani campano meno delle altre

Le donne che scelgono un partner di vita della loro età, vivono più delle altre che si fidanzano con uomini più vecchi o più giovani. È il risultato di uno studio effettuato da scienziati del Max Planck Institute for Demographic Research di Rostock, in Germania. Fino a oggi si pensava che il rapporto migliore dal punto di vista salutare per una coppia, fosse quello in cui l'uomo è molto più vecchio della donna. In questi casi, infatti, lui garantisce a lei più agi, mentre lei migliora il suo rendimento psichico che poi si ripercuote anche sul piano fisico. Oggi, però, questa tesi sarebbe da sfatare. "Questa teoria, almeno per ciò che riguarda le donne, è da riconsiderare", dice Sven Drefahl, a capo dello studio. "Maggiore è la differenza d'età fra i due, più bassa l'aspettativa di vita". La ricerca ha messo in luce che le donne che sposano mariti dai 7 ai 9 anni più giovani di loro, vanno incontro a un rischio di mortalità superiore del 20% rispetto a quelle che convolano a nozze con coetanei. Eppure sempre più donne sono inesorabilmente attratte da giovani(ssimi) adulti. È il caso, per esempio, di Demi Moore che ha sposato Ashton Kutcher, di 16 anni più giovane (nella foto). Madonna invece sta con un modello di 22 anni, tal Jesus (il nome era scontato) Luz. Stando agli studi compiuti da Drefahl le donne che si legano a uomini-bambini soffrono più delle altre di stress e a lungo andare questo aspetto incide sulla loro salute generale. Per gli uomini, invece, è ancora valida la vecchia tesi: più giovane è la moglie, più campano. Il rischio di mortalità per un marito che ha da 7 a 9 anni più della partner è ridotto dell'11% rispetto a una coppia della stessa età. In ogni caso, qualunque sia la differenza d'età in una coppia, a parità di primavere trascorse, sul piano sessuale l'uomo è decisamente più attivo della donna di ben 11 anni. Forse è anche per questo che l'evoluzione ha creato i presupposti perché, nella maggior parte dei casi, le coppie siano composte da uomini più anziani e donne più giovani. Lo studio pubblicato sul British Medical Journal dice che fra gli uomini over 75, ben il 72% ha una compagna, contro il 40% delle donne.

Commenti

silvia.papeblog ha detto…
Buongiorno Gianluca,
la contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
Vorrei farle conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I suoi articoli mi sembrano adatti a far parte di certe rubriche del nostro sito e mi piacerebbe che lei entraste a far parte dei nostri autori.

Sperando di averla incuriosita, la invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti, domande o suggerimenti,

Silvia
Responsabile Comunicazione
Paperblog Italia
silvia@paperblog.com

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini