Gli oceani pullulano di microbi

Un miliardo di microbi per litro d'acqua. È la stima media relativa alla presenza di microrganismi negli oceani del pianeta. Lo rilevano gli scienziati dell'International Census of Marine Microbes. Per arrivare a queste conclusioni gli studiosi hanno prelevato vari campioni d'acqua in milleduecento zone marine. Complessivamente si parla di un nonilione (10 elevato alla trentesima potenza) di microbi presenti nei nostri oceani, corrispondenti al peso di 240miliardi di elefanti africani. Innumerevoli le specie esaminate, molte delle quali abituate a vivere con quantità minime di ossigeno. Gli scienziati hanno evidenziato più di 18milioni di sequenze di DNA, per un totale di circa un miliardo di specie microbiche. Secondo gli esperti l'esistenza dei batteri è fondamentale per la vita negli oceani: "I microrganismi svolgono un ruolo davvero critico nel funzionamento degli oceani", rivela Paul Snelgrove, a capo della ricerca. "Di certo, la vita negli oceani, e sulla Terra, collasserebbe velocemente senza queste microscopiche creature". Fra i microbi più curiosi c'è l'ameba Acantharian, protetta da un guscio di soldato di stronzio, presente fino a 300 metri di profondità nei mari di tutto il pianeta. Bacteriastrum è un fitoplancton tipico delle superfici marine, caratterizzato da strutture originalissime, riconducibili ai capelli umani: in realtà servono per 'dialogare' coi propri simili. Karenia brevis è invece il microrganismo responsabile delle cosiddette 'maree rosse' che ogni anno, fra febbraio e agosto, colorano le acque del Golfo del Messico.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini