Terremoto ad Haiti. Migliaia le vittime

Haiti. Un milione e 800mila le persone colpite dal sisma. Secondo il presidente di Haiti, René Preval, il terremoto ha provocato 'migliaia di morti'. Le ultime notizie parlano di 100mila morti. Tra le vittime è già stato riconosciuto l'arcivescovo della capitale, Serge Miot. Si contano molti caduti anche fra i Caschi blu della missione Minustash dell'Onu. La città - Port-Au-Prince - è ridotta a un cumulo di macerie. L'evento sismico ha avuto inizio ieri alle 16.53 locali (le 22.53 in Italia). La scossa di 7 gradi Richter ha devastato il Paese più povero dell'intero continente americano: sono crollati tre ospedali su quattro, il quartiere generale delle Nazioni Unite è raso al suolo, si è afflosciato su se stesso il palazzo presidenziale. Complice la posizione dell'epicentro, ad appena 10 chilometri di profondità. Per far capire la potenza del sisma basta considerare che - il terremoto che ha colpito l'anno scorso L'Aquila - è paragonabile alle scosse di assestamento registrate nelle ultime ore ad Haiti. Secondo la Farnesina sono almeno 190 gli italiani presenti nel Paese. "Non riusciamo a metterci in contatto con Haiti", dice il portavoce dell'ambasciata italiana a Santo Domingo, Gianfranco Del Pero. "È un problema nostro, dei colleghi francesi, americani, tedeschi e spagnoli con i quali stiamo collaborando. Nessuno ha davvero notizie per adesso. Tutti siamo in attesa di riallacciare le comunicazioni. Ma per ora è impossibile".

Il video...



Commenti