PIANTE MIMETICHE

Si pensava che il mimetismo fosse una prerogativa degli animali. In realtà si è scoperto che il fenomeno riguarda anche le piante. Recentemente degli studiosi dell'Harvard University hanno, infatti, verificato che ci sono dei vegetali in grado di 'cambiare colore' per sfuggire a potenziali predatori. Il riferimento è a una rara specie del sottobosco, 'Monotropsis odorata' (nella foto), incapace di compiere fotosintesi, ma in grado di ricavare sostentamento da un fungo con cui vive in simbiosi. Secondo i ricercatori guidati dal botanico Matthew Klooster - le cui conclusioni sono state riportate dalla rivista "American Journal of Botany" - la pianta è caratterizzata da fusti e boccioli alti 3-5 centimetri, colorati di rosso vivo e circondati da strutture, le brattee, che seccando, assumono una colorazione marroncina, cambiando radicalmente la 'livrea' del vegetale e confondendo i predatori. In pratica si è visto che la pianta - riflettendo la luce come il substrato su cui cresce - si uniforma all'habitat passando inosservata. La conferma dell'attività mimetica di questo vegetale si è avuta rimuovendo le brattee della pianta. In questo modo gli scienziati hanno visto che i danni arrecati dagli erbivori crescono del 20-30% e la produzione di frutti maturi cala del 20%.

Commenti

Chris82 ha detto…
Bellissima, io l'ho scoperta solo da qualche giorno e ne ho fatto anch'io un post per il mio blog! :)