Hubble scopre 22 galassie "invisibili". Nate 780milioni di anni dopo il Big Bang

Invisibili e antichissime. Sono questi i requisiti di 22 galassie scoperte in questi giorni da un team di astronomi Usa, grazie all'azione dell'intramontabile telescopio Hubble (nella foto). Secondo i ricercatori si tratta di ammassi stellari risalenti agli albori dell'universo, poco meno di 3miliardi di anni fa. Stando infatti alle descrizioni degli studiosi americani - coordinati da Masami Ouchi dell'osservatorio Carnegie - le 22 galassie sarebbero nate 787milioni di anni dopo il Big Bang, La luce che emettono non riesce ad essere filtrata da nessuna lunghezza d'onda, e questo spiega il motivo della loro invisibilità. Per arrivare, dunque, a definire l'età degli antichissimi ammassi stellari Ouchi e il suo team hanno utilizzato le tracce dell'idrogeno prodotto al momento del Big Bang: l'elemento più leggero della tavola periodica degli elementi è infatti testimone dell'origine del cosmo, essendosi formato 400mila anni dopo la nascita dell'universo, dalla combinazione fra protoni ed elettroni.

(Pubblicato l'8 novembre 09 su Libero)

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini