LA VITA SU MARTE: ECCO LE PROVE

Miliardi di anni fa Marte ospitava la vita. È quanto emerge da un articolo in via di pubblicazione sulla rivista scientifica Geochimica et Cosmochimica Acta. Secondo un team di esperti americani della Nasa - guidati da Kathie Thomas Keprta - la prova deriverebbe da un meteorite marziano scoperto nel 1992 in Antartide e battezzato ALH 84001. In esso sarebbero presenti, infatti, tracce di microrganismi fossili vissuti anticamente su Marte. Gli scienziati sono giunti a queste conclusioni dopo aver analizzato il reperto roccioso con il microscopio elettronico e aver individuato al suo interno dei batteri legati a minuscoli cristalli di magnetite (vedi video). Convinto della scoperta Usa anche l'italiano Vincenzo Rizzo, del dipartimento di Scienze della terra dell'Università di Firenze: "I microrganismi fossili su Marte ci sono", dice lo studioso, "da geologo mi sarei stupito se non li avessero trovati". Rizzo con altri collaboratori ha analizzato le immagini raccolte e trasmesse a Terra della sonda Opportunity (rover della Nasa su Marte da diversi anni con Spirit). Secondo Rizzo i microrganismi sono identificabili all'interno di sferette particolari dette 'mirtilli', riscontrate in una zona precisa del Pianeta rosso, il Meridiani Planum, una grande pianura a sud dell'equatore marziano. "Probabilmente si tratta di strutture organosedimentarie", spiega Rizzo, "prodotte da microrganismi". Sulla Terra, del resto, c'è qualcosa di molto simile: sono le stromatoliti, sottilissime lamine nelle quali si ritrovano intrappolati microbi antichissimi. Sempre di questi giorni anche la notizia riguardante l'ipotesi (sempre più convincente) che un tempo Marte - soprattutto in corrispondenza dell'emisfero nord - era coperto da un gigantesco mare. La scoperta emerge da una nuova mappa elaborata da studiosi americani che mette in luce numerose valli di origine fluviale, anticamente alimentate da corsi d'acqua provenienti dal polo nord marziano coperto, appunto, dalle acque. Alla luce di questi risultati gli scienziati ipotizzano che le condizioni di Marte miliardi di anni fa, fossero assai simili a quelle terrestri nei punti più aridi del pianeta. Pioveva, quindi, regolarmente, come accade durante la stagione delle piogge in Africa centrale. "Su Marte sussisteva un clima di tipo 'arido-continentale'", spiega Wei Luo, della Northern Illinois University. Anche questa scoperta, quindi, rafforza la tesi secondo la quale sul Pianeta rosso, tempo fa, ci fosse la vita.

Video NASA:

Commenti