CoRoT-7b: il pianeta gemello della Terra

Scoperto il pianeta più simile alla Terra. Si trova a circa 500 anni luce da noi e gli astronomi dell’Agenzia spaziale francese (Cnes) e dell’Agenzia spaziale europea (Esa) l’hanno battezzato CoRoT-7b. Composto da materiale roccioso, presenta una densità pari a 4,7 grammi per centimetro cubo (quella terrestre è di 5,5), un raggio l’80% superiore a quello terrestre, e una massa cinque volte più grande della nostra. Orbita intorno alla sua stella a gran velocità, 750mila chilometri orari. Didier Queloz, dell’Osservatorio di Ginevra, specifica che CoRoT-7b si muove intorno a un astro un po’ più piccolo e freddo del sole, di “appena” 1,5 miliardi di anni, che si trova nella costellazione dell’Unicorno. Secondo Claire Mountou del Laboratorio di Astrofisica di Marsiglia, per il momento, è impossibile dire se il corpo celeste ospiti acqua e vita, anche se le probabilità sono remote: benché sia assai probabile la presenza di montagne, vallate e vulcani, gli scienziati stimano che le temperature sulla sua superficie raggiungano di giorno i 2mila gradi e di notte i 200 gradi. Il nuovo pianeta – come si evince dall’articolo originale diffuso dalla rivista Astronomy and Astrophysics - è stato individuato presso l’Osservatorio europeo meridionale (Eso) di La Silla, in Cile e con esso, la lista di pianeti extrasolari scoperti dagli astronomi fino a oggi, sale a 375.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini