Sette minuti con una bella donna e il cervello degli uomini va in tilt

Bastano sette minuti per mandare in tilt il cervello di un uomo alle prese con una bella donna. Stando infatti alle conclusioni di alcuni ricercatori olandesi ci sono casi in cui gli uomini – quando chiacchierano con una affascinante esponente del gentil sesso - arrivano addirittura a dimenticare il proprio indirizzo di casa. Dunque lo studio suggerisce che, soprattutto sul posto di lavoro, avere a che fare con signore e signorine particolarmente graziate, potrebbe essere controproducente per il rendimento complessivo. Curioso, però, notare che la stessa cosa non accade nelle donne: queste ultime, infatti, alle prese con un uomo conturbante, riescono a mantenere vigile e attivo il cervello. La ricerca pubblicata sul Journal of Experimental and Social Psychology è stata condotta su 40 individui. Gli esperti hanno sottoposto i partecipanti all’esperimento a test mnemonici prima e dopo l’incontro con una donna particolarmente attraente. Si è così visto che, effettivamente, dopo aver parlato sette minuti con una bella donna, il cervello degli uomini va in defaillance. “Quando un uomo incontra una donna attraente – spiega George Fieldman, membro della British Psycological Society – focalizza la sua attenzione sull’aspetto riproduttivo”. L’ennesimo stratagemma evolutivo per assicurare il proseguo della specie.

Commenti