Campionesse di calcio con l'anulare più lungo dell'indice

Le donne con l’anulare più lungo del normale hanno più chance di diventare delle campionesse di atletica, calcio o tennis. Lo dicono gli esperti del King’s College di Londra in un articolo pubblicato sulle pagine del British Journal of Sports Medicine. Secondo gli studiosi l’anulare più lungo della media nelle appartenenti al gentil sesso, indica una maggiore quantità dell'ormone maschile testosterone nell’utero, e quindi una potenza fisica superiore agli standard, tale da predisporre a sport dove è richiesta molta energia. Dallo studio coinvolgente 607 donne gemelle tra i 25 e 79 anni, è anche emerso che la lunghezza delle dita rappresenta un fattore ereditario. Da una coppia che fa sport, quindi, è facile aspettarsi figli “geneticamente” inclini a discipline sportive. In pratica le dita possono essere considerate alla stregua di marker genetici. Non è comunque questa la prima volta che si associa la lunghezza delle dita a particolari caratteristiche fisico-caratteriali. Recentemente la rivista scientifica Nature ha pubblicato un articolo nel quale si afferma che, chi ha l’indice molto più corto dell’anulare, ha tendenze omosessuali, poiché gli eterosessuali li hanno pressoché identici. È il risultato di una ricerca condotta da un'equipe di studiosi della Berkeley University della California che ha interrogato 720 cittadini di San Francisco. Nove su dieci, fra i possessori dell'indice più corto delle media, erano, in effetti, gay.

Commenti