Mini preservativi per dodicenni in arrivo dalla Svizzera

Le gravidanze indesiderate riguardano sempre più spesso giovanissimi. Per questo motivo il mercato svizzero ha da poco commercializzato un preservativo speciale pensato apposta per ragazzini fra i 12 e i 14 anni. Si tratta di un mini-preservativo, battezzato Ceylor Hotshot. Secondo gli esperti dell'organizzazione Aiuto Aids Svizzero, questo prodotto s'è reso indispensabile, anche perché l'età del primo rapporto si è fortemente abbassata, di pari passo con la difficoltà per i più giovani di recuperare prodotti per vivere adeguatamente la propria sessualità. "Il preservativo è un mezzo di prevenzione semplice ed economico", spiegano gli esperti della società svizzera, "ma solo se la misura è giusta i ragazzi sono veramente protetti". La prima fase di distribuzione del mini preservativo è già partita: in programma il lancio di 55mila confezioni, equamente distribuite fra farmacie, drogherie e grandi magazzini. In realtà non è questa la prima volta che un'azienda pensa a un anticoncezionale specifico per i più giovani. A metà anni Novanta affrontò il problema anche una fabbrica di preservativi di San Paolo, in Brasile, dove circa un quinto degli oltre 50mila casi di Aids diagnosticati, riguarda under 20. L'impresa brasiliana propose dei preservativi destinati ai ragazzi fra i 13 ei 17 anni, lunghi 16 centimetri; tenuto conto del fatto che, mediamente, il diametro del pene negli adolescenti è inferiore del 10% rispetto a quello di un adulto e la sua lunghezza è minore di due, tre centimetri.

Commenti