La simmetria bilaterale? Risale a 570milioni di anni fa

I primi animali a simmetria bilaterale, contraddistinti cioè da una parte destra e da una sinistra e da una bocca opposta all'ano, risalgono a 570milioni di anni fa. Li hanno scoperti in Cina un gruppo di scienziati cinesi e americani. Si tratta di minuscoli esseri viventi (lunghi 200 micrometri, corrispondenti a un quinto di millimetro) caratterizzati da una forma appiattita, da un tubo digerente e da rudimentali organi di senso. Sono stati battezzati “Vernanimalcula”, vale a dire “piccoli animali della primavera”: il nome deriva dal fatto che la loro comparsa coincise con un periodo d'innalzamento globale delle temperature, successivo alle lunghe epoche glaciali dell’Archeozoico. “All’inizio del Paleozoico", racconta Jun–Yuan Chen, uno degli autori della ricerca, "gli animali presentavano già un’avanzata struttura bilaterale, per cui era necessario cercare i primi organismi ad averla sviluppata”. Al gruppo degli animali a simmetria bilaterale corrispondono tutte le forme viventi più evolute: mammiferi, pesci, uccelli, anfibi e rettili. Altri tipi di simmetria sono invece quella sferica e raggiata. Alla prima appartengono i protozoi, alla seconda organismi come le meduse e i ricci di mare.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini