Facebook sotto attacco

Ragazzi fate attenzione a muovervi su Facebook in questi giorni. In particolare occhio alle mail che segnalano la necessità di reimpostare le proprie credenziali per accedere al servizio online. Secondo gli esperti, a distanza di un anno e mezzo da 'Koobface', un 'worm' che ha colpito sia Fb che Twitter, è ora la volta di un nuovo virus intenzionato a minacciare seriamente gli oltre 400milioni gli utenti del popolare network fondato da Mark Zuckerberg. Il riferimento è a un software maligno in grado di sottrarre password che si installa automaticamente aprendo il file incriminato. "Sono milioni di computer a rischio", spiega Dave Marcus, esperto della sicurezza McAfee. "Anche se solo il 10% degli utenti apre l'allegato si tratta di 40milioni di pc infettati".

Contro le stragi del sabato sera...

Un'idea originale per bloccare le stragi del sabato sera. Arriva da uno dei leader della distilleria in Italia, Roberto Castagner, in collaborazione con scienziati di cinque università. Il team, dopo tre anni di lavoro, ha messo a punto un cocktail con una gradazione ridotta del 50% rispetto agli spiriti attuali: "Si tratta del primo distillato a bassa gradazione tutto made in Italy", dice Castagner. Il nuovo prodotto è stato battezzato Aqua 21. Deriva da un distillato dell'uva a soli 21 gradi ed è in grado di offrire lo stesso profumo e aroma dei tradizionali drink con gradazione alcolica maggiore. Gli esperti ne parlano come di un superalcolico dal gusto "gradevolmente dolce e acidulo con note minerali". E questo potrebbe essere solo l'inizio. "La politica degli alcolici nei prossimi anni", afferma Castagner, "sarà sempre più orientata al bere consapevole e leggero". Aqua 21 è indicato per ogni occasione. Al termine di un pranzo, di una cena, o come aperitivo. L'ideale in ogni caso per mettersi al volante sobri e coscienti delle proprie capacità di guida.

In arrivo il robot giornalista

Arriva 'The Machine', il primo robot giornalista. L'hanno approntato i tecnici di Evanston, centro a poca distanza da Chicago, in Usa. Si tratta di un programma messo a punto presso i laboratori di intelligenza artificiale della Northwestern University, in grado di comporre articoli sportivi. Stats Monkey è il nome del software che promette di contribuire allo sviluppo del giornalismo moderno, perlomeno a livello di stampa locale. Per ora si occupa solo di baseball, ma fra non molto potrebbe anche imparare a scrivere articoli d'economia. L'idea in ogni caso non è quella di sostituire i giornalisti in carne ed ossa, ma solo di dargli una mano nei compiti più noiosi e ripetitivi. Accanto a Stats Monkey sono in corso anche molti altri progetti hitech. Fra questi si possono menzionare 'Beyond Broadcast', una specie di incrocio fra tv e web, e 'So You Say', che grazie a Twitter consente di trovare tutto ciò che si vuole relativamente a un certo argomento.

Commenti