Vizi e virtù del sonnellino pomeridiano

Svelato il mistero legato all’irresistibile desiderio di schiacciare un pisolino subito dopo pranzo, la classica pennichella. Dipende tutto dal glucosio. Stando infatti alle conclusioni di esperti dell’Università di Manchester dopo pranzo il livello di glucidi nel sangue cresce notevolmente, provocando l'inattivazione degli ormoni ipotalamici, il cui compito è quello di mantenere vigili. Secondo gli studiosi questo meccanismo fisiologico avrebbe permesso all’uomo primitivo - e permette ancora oggi agli animali - di rimanere attivo quando la fame iniziava a farsi sentire, così da facilitare la ricerca di cibo. Al contrario dopo mangiato la pennichella consentiva ai nostri predecessori di rilassarsi per recuperare le energie perdute. La pennichella, peraltro, fa bene al cuore. Degli studiosi greci hanno coinvolto 23mila persone scoprendo che il riposino pomeridiano riduce il rischio cardiovascolare del 34%.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini