A 70 chilometri da Roma la villa di Vespasiano

Trovati in provincia di Rieti i resti di una villa del secolo I. Secondo gli archeologi dell’Università di Perugia e della British School at Rome si tratta della villa di campagna di Vespasiano, imperatore romano dal 69 all’89, nato a Falacrinae. Mancano delle iscrizioni per poter affermare con certezza questa tesi, tuttavia gli indizi a suo favore sono notevoli. Gli scavi – iniziati quattro anni fa – sono avvenuti presso Cittareale, accanto a un antico cimitero e a una chiesetta di origine medievale, a circa 70 chilometri da Roma. Dalle ricerche è emerso il perimetro di una dimora signorile dotata di sale di ricevimento, terme e colonnati, distribuita su 14mila metri quadrati. Filippo Coarelli, a capo degli scavi, parla di una “scoperta eccezionale”.

Commenti