Stelle cadenti: stanotte il picco

Si dice che la notte di san Lorenzo (il 10 agosto) sia quella più propizia all’osservazione delle stelle cadenti. In realtà, quest’anno, la data ideale per assistere allo spettacolo astronomico offerto dalle Perseidi è quella a cavallo fra il 12 e il 13. Va infatti tenuto conto di aspetti astronomici particolari come la precessione degli equinozi e l’effetto delle maree che periodicamente influiscono su questi fenomeni. Stanotte si potranno dunque vedere moltissime stelle cadenti, fino a 60 in un’ora, circa una ogni minuto. Il tempo, peraltro, è propizio. Bisognerà solo cercare l’angolo giusto per guardare all’insù, lontano da luci e riflettori. In ogni caso sarà possibile seguire l’evento anche grazie al computer e a internet digitando www.worldwidetelescope.org. Secondo gli astronomi il momento ideale per osservare il cielo sarà quello compreso fra le undici di sera e l’una di notte. Le cosiddette ‘lacrime di san Lorenzo’ sono in realtà delle meteore, frammenti di comete che attraversano l’atmosfera terrestre. In particolare, ad agosto, la Terra incrocia il cammino delle polveri abbandonate dalla cometa Swift-Tuttle.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini