Auto elettriche: si comincia a far sul serio

Auto elettrica? Sì, grazie. La pensa così soprattutto Carlos Ghosn, numero uno di Renault-Nissan il quale dice che “in tempo di crisi è davvero necessario risparmiare su tutto ma non sulle automobili elettriche”. Il progetto guidato da Ghosn e A2A (azienda energetica lombarda) porterà, nel 2010, a piazzare decine di colonnine nella zona di Milano e Brescia per il rifornimento di vetture totalmente elettriche. A settembre di quest’anno, invece, cominceranno le selezioni (a Milano, Roma e Pisa) dei primi cento clienti che guideranno una Smart elettrica (vera apripista del settore in Italia). Secondo Ghosn auto di questo tipo diverranno presto una realtà. La capacità produttiva si attesterà nel corso dei primi tempi (una decina di mesi) sulle 50mila unità, dopodichè, a partire dal 2012, si avrà un’impennata delle vendite. Secondo il Piano Nazionale per lo Sviluppo della Mobilità Elettrica entro il 2020 – solo in Germania – circoleranno almeno un milione di auto in grado di rispettare completamente l’ambiente. Berlino, in particolare, sta già pensando a importanti incentivi per favorire l’acquisto di mezzi elettrici.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini