MANGROVIE BABYSITTER

Le mangrovie, tipiche piante acquatiche delle regioni tropicali, si comportano come babysitter: accudiscono, offrono cibo, e fanno compagnia agli animali che vivono nell’oceano. Ciò si riferisce soprattutto agli esemplari più giovani, che ancora non conoscono le insidie del mare. Lo sostengono gli studiosi dell’università di Exter nel Regno Unito, i quali hanno osservato più di 100mila animali, riconducibili a 64 specie, al largo delle coste messicane e del Belize. Dai loro studi è emerso che, se non ci fossero le mangrovie, i pesci migrerebbero verso la barriera corallina prima di aver completato la crescita, correndo il rischio di finire in pasto a pesci più grossi. Le comunità di mangrovie sono quindi importantissime per il delicato ecosistema costiero. In più favoriscono l’estensione delle coste, proteggendo i litorali da fenomeni erosivi e tempeste tropicali. Il pericolo è che vengano distrutte: magari per creare allevamenti ittici o per produrre carbone.

Commenti