"Rinasma": due patologie in una

Chiamiamola “Rinasma” così sapremo che a dover essere combattute non sono due malattie ma una soltanto. È ciò che si evince da uno studio condotto da scienziati di San Diego, i quali affermano che rinite allergica e asma cronica sono due facce della stessa malattia. Una considerazione importante poiché si suole curare separatamente i due mali il più delle volte arrecando più danni che benefici. Mentre l’ideale sarebbe, appunto, sviluppare farmaci in grado di contrastarli entrambi. Gli studiosi sono giunti a queste conclusioni scoprendo che l’80% degli asmatici soffre anche di rinite allergica. E che gli ammalati di “allergia” corrono otto volte più degli altri il rischio di ammalarsi di asma cronica nel corso della vita. Da ciò quindi la conferma che le due patologie sono molto più “vicine” tra loro di quanto sostenuto fino a oggi. Il termine “Rinasca” – dice Giorgio Walter Canonica, direttore dell’Istituto di malattie respiratorie dell’università di Genova e membro del pool di esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità – non è il massimo, ma rende perfettamente l’idea di un’unica malattia dai due volti”. Del problema se ne è approfonditamente parlato nel corso del congresso mondiale dell’American Thoracic Society di San Diego. Dal congresso è emerso che sarebbe possibile ricorrere a un unico principio attivo efficace sia per combattere il “raffreddore da fieno” che l’asma. Il medicinale, in ogni caso, contrasterebbe gli elementi alla base dell’infiammazione: i leucotrieni. Questi ultimi sono stati identificati come mediatori di una serie di fenomeni infiammatori ed allergici: artrite reumatoide, malattie infiammatorie intestinali, psoriasi, rinite allergica ma soprattutto dell’asma bronchiale. La notizia è quanto mai attuale considerato che le allergie coinvolgono sempre più italiani.

Commenti