Sfatato il mito della "pancia da birra". L'addome cresce per fattori genetici

Uno studio condotto su 20mila persone sfata il mito della “pancia da birra”. Stando infatti a un team di studiosi del German Institute of Human Nutrition il pancione tipico di chi ama bere la nota bevanda a base di orzo, non è dovuto all’eccessivo consumo di alcol, ma a un fattore genetico che spingerebbe ad accumulare chili nella zona addominale del corpo. Dopo quasi dieci anni di studi gli scienziati hanno quindi verificato che la birra fa sì aumentare di peso, ma in senso generale, coinvolgendo parti diverse dell’organismo e non solo la pancia. La circonferenza addominale rimane invariata nel tempo anche in chi consuma due pinte di birra al giorno. Detto questo, Madlen Schütze, a capo della ricerca, precisa però che, in ogni caso, “alzare troppo il gomito” predispone l’organismo a numerosi disturbi soprattutto di natura cardiovascolare.

(Pubblicato su Libero l'8 luglio 09)

Commenti