I misteri di Urania, lago sottomarino nel cuore del Mediterraneo

Studiosi milanesi individuano nel cuore del Mar Mediterraneo un luogo simile a quello in cui si originò la vita sulla Terra più di tre miliardi di anni fa. Si tratta di un bacino anossico, ipersalino, ricchissimo di metano, situato a 3.500 metri di profondità. Battezzato Lago sottomarino Urania, ospita batteri che vivono in condizioni assolutamente inospitali, del tutto simili appunto a quelle che dovettero contraddistinguere il pianeta all’inizio della sua storia biologica. Le forme di vita individuate vengono dette “estremofile” e vivono grazie alla “dark energy”, una forma di energia chimica indipendente dalla luce e dai processi fotosintetici. La ricerca è stata condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Milano, guidati da Daniele Daffonchio e Sara Borin del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche della Facoltà di Agraria, in collaborazione con nove altri gruppi di ricerca italiani ed europei e sarà presto pubblicata su PNAS.

Commenti