Il gatto in casa tiene lontane le allergie

I bambini con in casa un gatto si ammalano meno degli altri di allergie, asma e raffreddore da fieno. È la conclusione di uno studio effettuato a Monaco di Baviera, presso l’Istituto Social Pediatrics and Adolescent Medicine. Rudiger von Kries ha seguito 8.216 bambini tra i 5 e i 7 anni, constatando che, i piccoli con in casa una gatto dalla nascita, presentano il 67% di possibilità in meno della media di sviluppare un attacco d’asma allergica. Mentre il rischio di ammalarsi di raffreddore da fieno è del 45% inferiore a quello degli altri bambini. Secondo gli esperti è il contatto con i peli dell’animale a rendere il sistema immunitario dei piccoli più resistente agli allergeni.

I numeri dell'allergia:

  • Il 30% della popolazione europea soffre di allergia
  • 10 milioni di italiani soffrono di allergia
  • Nel 2015 oltre il 50% della popolazione europea soffrirà di allergia
  • Nel mondo i bambini australiani (83%) sono quelli più colpiti da allergie, seguiti da quelli inglesi (79%) e dagli italiani (76%)
  • I meno allergici sono i bambini del Belgio e della Polonia
  • Tra le allergie più rare ci sono quelle all’iPod, alle ciglia finte e al telefonino
  • Una rinite costa tra i 30 e i 50 centesimi al giorno
  • L’asma allergica costa circa 30 euro al giorno
  • Più di 100 bilioni di euro vengono persi in un anno in Europa per assenza dal lavoro provocate dalle patologie allergiche
  • Nel nostro paese, gli allergeni alimentari maggiormente responsabili di allergia nell’infanzia sono latte, uova, arachidi
  • Gli allergeni inalanti, maggiormente responsabili di allergia nell’infanzia, sono invece gli acari della polvere, forfora di gatto, pollini di alberi e graminacee
  • Sono circa 3 milioni gli italiani sono colpiti dall’asma allergica, nel mondo sono circa 300 milioni

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini