Latte a colazione: una storia iniziata 8mila anni fa

L’uomo e le mucche si sono evoluti di pari passo. Ciò ha consentito all’uomo di sviluppare un enzima (lattasi) in grado di digerire il lattosio e agli animali di variare il proprio assetto genetico (presupposto fondamentale per l’evoluzione di una specie). A partire da 8 mila anni fa, con il consolidamento delle prime forme di allevamento, l’uomo comincia a barattare le mandrie e a nutrirsi periodicamente di latte. Gli esperti del CNRS di Grenoble, in Francia, sono arrivati a queste conclusioni studiando il Dna di 20mila capi di bestiame provenienti da sei diversi paesi europei. Hanno inoltre constatato che, le zone europee dove si conta il maggior numero di differenze genetiche tra le proteine del latte delle mucche, sono anche quelle più popolate da uomini che digeriscono meglio il lattosio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini