Malattie del ginocchio: nuove speranze dalle staminali

Curare e guarire un ginocchio malconcio, sottoposto a troppi stress fisici o colpito da artrosi, con le staminali: da oggi si può. Propongono questo tipo di intervento una decina di centri italiani. La tecnica consiste in un prelievo di sangue dal midollo osseo in anestesia locale. Successivamente il sangue prelevato viene centrifugato. Si isolano le cellule staminali che vengono poi iniettate nel punto anatomico malato. In questa sede le cellule staminali si differenziano in cellule cartilaginee nel giro di un mese, andando a sostituire il tessuto danneggiato. Studiosi dell’Università di Genova hanno già testato la tecnica su 600 pazienti, ottenendo buoni risultati. “È una tecnica sperimentale – dice a Spigolature Scientifiche Giuseppe Laurà, primario di chirurgia del ginocchio del Gaetano Pini –. Ci vorranno nuovi studi per confermare la sua validità. In questa fase è innanzitutto necessario non creare false speranze e muoversi con cautela”.

Commenti

Diana ha detto…
Buonasera, volevo sapere se è più indicato nei soggetti giovani con un inizio di artrosi con problemidi cartilaginei, o questa cura può essere estesa anche nei soggetti più in là con l'età ma con maggiori problemi.
Grazie