Il Mar Morto si sta prosciugando

Il Mar Morto si sta prosciugando. È l’allarme lanciato dal ministero dell’ambiente israeliano. Il fiume Giordano, unico immissario dello specchio marino medio orientale, non è più in grado da solo di mantenere sufficientemente alto il livello delle sue acque. Il problema sono i continui periodi di siccità e l’utilizzo eccessivo delle acque del fiume. Rispetto a vent’anni fa la linea di costa è arretrata di almeno 600 metri. Secondo gli esperti bisognerebbe intervenire con sofisticate opere di ingegneria idraulica, come la costruzione di un canale che porti acqua dal Golfo di Aqaba. Ma al momento, viste le precarie condizioni socioeconomiche medio–orientali, niente di ciò è realizzabile. Il Mar Morto è noto per la sua salinità e per la mancanza di vita al suo interno. Si trova a 395 metri sotto il livello del mare.

Commenti