I dieci "difetti" che imbarazzano di più

Immaginiamo una persona che soffre di una grave forma di incontinenza urinaria. Si trova nel pieno di una riunione di lavoro e si deve alzare ogni dieci minuti per andare a fare pipì; il problema può essere dovuto a fattori di stress o a una debolezza congenita dei muscoli pelvici e può essere risolto con esercizi ginnici e psicoterapia. Al di là del problema in sé, si tratta anche di una situazione imbarazzante. E questo è solo uno fra i tanti esempi concernenti disagi e malattie difficili da gestire quando si è in presenza di altre persone. Il quotidiano londinese The Times ha stilato una curiosa classifica, una topten, relativa ai disagi fisici che compromettono di più le relazioni sociali. Partiamo dal russare. In gergo medico viene detto roncopatia. Viene classificato dagli esperti come un disturbo altamente imbarazzante. I motivi della malattia possono essere molteplici. Si va dalla presenza di polipi nella cavità nasale, a disturbi più complessi come le apnee notturne, legati a una scarsa ossigenazione del cervello. Fra i rimedi consigliati c’è quello di ridurre drasticamente il consumo di alcolici, perdere peso e sottoporsi a trattamenti per agevolare la respirazione nasale. Le flatulenze sono tra i disturbi più paralizzanti. Qui il livello di imbarazzo è ‘altissimo’. Le cause del problema possono essere ricondotte all’assunzione smodata di bibite effervescenti, chewing gum, fagioli e broccoli. Oppure al fatto di mangiare troppo velocemente o a disturbi gastrici di varia natura. In ogni caso il rimedio ideale è quello di attenersi a una dieta regolare e priva degli alimenti citati; sono consigliate per esempio verdure come i finocchi o piante officinali come la menta. Il ciclo mestruale doloroso ha un impatto sociale giudicato ‘moderato’. Per alcune donne può essere comunque molto debilitante. In tal caso il motivo del disturbo può essere ricondotto a endometriosi o a infezioni. L’utilizzo di farmaci come l’ibuprofen servono ad alleggerire il dolore e a ridurre il sanguinamento. Anche la pillola anticoncezionale può essere altrettanto valida per stabilizzare il ciclo. L’eccessiva sudorazione – detta iperidrosi - può essere provocata da disturbi tiroidei come l’ipertiroidismo o l’emotività. Anche qui il ‘fattore imbarazzo’ è giudicato ‘moderato’. In genere se il problema deriva da un eccessivo funzionamento della tiroide si interviene farmacologicamente; se il disagio è invece di natura psicologica può essere tenuto a bada con la psicoterapia o il training autogeno. Basso l’imbarazzo legato alla disfunzione erettile. Problema tipicamente maschile è oggi facilmente arginabile con farmaci come il Viagra. La malattia può essere la conseguenza di depressione, problemi cardiocircolatori, diabete o consumo eccessivo di droghe e alcolici. A seconda quindi della causa si procede con interventi specifici. In ogni caso l’esercizio fisico è sempre raccomandato. Viene invece giudicato altamente imbarazzante il prurito nella regione anale. Ciò può essere provocato da eczemi, alimentazione pesante, infezioni genitali. Per fronteggiare il problema è bene mantenere costantemente pulita l’area anatomica in questione o nei casi più gravi affidarsi a creme apposite. L’eccessiva peluria può essere alquanto imbarazzante soprattutto per le donne: ciò viene classificato come un disagio notevolmente imbarazzante. Certe donne annullano addirittura i rapporti con gli uomini a causa di questo problema. Purtroppo la situazione è molto spesso legata all’ereditarietà (raramente a deficit ormonali) ed è quindi un fattore congenito difficilmente arginabile. In ogni caso si può intervenire efficacemente con creme depilatorie. È giudicato poi altamente imbarazzante il problema dei piedi maleodoranti. La situazione è spesso dovuta alla eccessiva sudorazione di quest’area anatomica. Occasionalmente delle infezioni provocate da funghi o batteri possono aggravare la situazione. Rimedi? Lavarsi spesso i piedi e cambiare sovente le scarpe. Se il disagio è più serio si interviene invece con antibiotici. Infine è giudicato ‘alto’ anche l’imbarazzo derivante dal fatto di soffrire di calvizie. Ciò è di solito dovuto a fattori genetici. Ci si cura con medicinali tipo Minoxidil, ottimo per contrastare l’alopecia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini