Lo fa una sola volta, ma con tutti

C’è un animale (femmina) in Oceania che si accoppia con più maschi, ma una sola volta nella vita e dà così alla luce cucciolate di fratellastri, ognuno proveniente da padri differenti. Come è possibile? Lo sperma dei vari partner si accumula in una sacca speciale della zona ovarica dove rimane attivo per almeno un paio di settimane, dopodichè – solo quello proveniente dagli esemplari più forti - feconda gli ovuli. Gli scienziati sono giunti a concludere che questo non è altro che uno stratagemma messo in atto dall’animale – l’antechinus bruno (Antechinus stuartii), specie carnivora delle dimensioni di un topo e appartenente alla famiglia del diavolo della Tasmania - per salvaguardare e rafforzare la specie. In questo modo il rimescolamento genico è assicurato e dunque anche la maggior resistenza alle malattie. La ricerca, pubblicata su Nature, è stata condotta da Diana Fisher della scuola di botanica e zoologia dell’università di Camberra. La studiosa ha seguito attentamente i piccoli marsupiali e ha scoperto che l’antechinus bruno si riproduce una sola volta nella vita: per questo motivo ha bisogno di assicurare alla propria prole le migliori probabilità di sopravvivenza. La dimostrazione che gli esemplari promiscui hanno figli più resistenti degli altri la si è avuta dal seguente esperimento. Gli studiosi hanno prelevato le femmine dall’ambiente naturale durante la stagione degli amori e, ogni 48 ore, ad alcune hanno consentito di accoppiarsi con un singolo maschio, mentre altre hanno avuto tre differenti partner. In seguito le famiglie sono state liberate quando ancora i piccoli vivevano nel marsupio, e il risultato ha stupito gli stessi ricercatori: il tasso di sopravvivenza dei cuccioli nati da madri promiscue era tre volte maggiore di quello del gruppo monogamo.

Commenti