Il petrolio del Mar Caspio è terapeutico

Un bel bagno nel petrolio per vincere ogni male. È ciò che avviene in Azerbaijan dove sono recentemente sorte due cliniche per la cura di numerose patologie tramite l’immersione in vasche contenenti oro nero. Secondo gli studiosi locali il petrolio che sgorga dalle profondità della terra azerbaijana conterrebbe proprietà uniche al mondo. In particolare il riferimento è a una percentuale di naftene (idrocarburo aliciclico presente nel petrolio grezzo) molto più alta rispetto ad altri idrocarburi (55 percento contro il normale 3-4 percento). Ma quali sono le malattie curabili con il petrolio? Molte, spiegano gli scienziati. Si va dai reumatismi all’eczema, dalla psoriasi alla dermatite, dai problemi ossei alle vaginiti. Inoltre è molto utile immergersi nell’oro nero quando ci si deve sottoporre a cure con gli ultrasuoni: secondo gli scienziati questi ultimi penetrano con maggiore facilità la pelle trattata con il petrolio, risolvendo prima e meglio dolori e infiammazioni alle articolazioni. È da 800 anni che nelle zone limitrofe al mar Caspio si fanno i bagni di petrolio, ma solo ora il fenomeno sta contagiando anche l’Occidente. Le cliniche sorte presso la città di Naftalan offrono ai clienti un trattamento completo di due settimane: compreso nel prezzo (350 euro), oltre alle quotidiane immersioni nelle vasche, anche vitto e alloggio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cuore, reni, ossa: quanto costa l'uomo al pezzo

Stelle o triangoli. Lo scarabocchio rivela chi siamo

I difetti femminili che piacciono agli uomini