Le dodici verità che nessuno dice

Quasi ogni giorno ci sono notizie sull’effetto serra e sui problemi ambientali ad esso associati: ghiacci che si sciolgono, boschi che scompaiono, polveri sottili che provocano i tumori. Ma cosa c’è di vero in tutto ciò? Quali affermazioni corrispondono alla realtà e quali, invece, non sono supportate da veri e propri dati scientifici? L’inquinamento dell’aria, per esempio, è la principale causa di tumori nell’uomo? Falso. La maggior parte dei tumori è provocata dalla cattiva alimentazione, dagli anabolizzanti, dai virus e dai batteri. Solo il 3 percento delle neoplasie è riconducibile alla cattiva qualità dell’aria. È vero che il buco dell’ozono sta diventando sempre più grande? No. In verità, grazie al divieto di usare cloro-idrofluorocarburi dal 1987, entro una cinquantina d’anni, quest’ultimo sarà completamente rimarginato. Si dice che lo scioglimento dei ghiacci artici provocherà un innalzamento di 5-6 del livello marino nel Mediterraneo, è vero? No, è falso. Al massimo il nostro mare potrebbe crescere di 30-65 centimetri, non di più. È il risultato diffuso dagli esperti dell’Intergovernmental Panel on Climate Change. I rifiuti degli inceneritori provocano l’inquinamento dell’aria? Vero. Sono in particolare le polveri sottili liberate dall’incenerimento dei prodotti di scarto umani a diffondersi nell’aria peggiorando drasticamente le sue qualità. I boschi in Italia, a causa degli incendi sempre più frequenti, stanno scomparendo? Falso. Sebbene siano molti, in effetti, i danni causati dalle fiamme si stima che dal 1985 a oggi i boschi italiani siano cresciti del 17,2 percento. L’Italia è in cima alla graduatoria dei paesi che accumulano annualmente più rifiuti? Falso. Prima di noi ci sono la Germania, la Gran Bretagna, e la Francia. Si dice spesso che le marmitte catalitiche non inquinano, è vero? Niente affatto. La tecnologia impiegata dalle marmitte per abbattere i fumi causano in realtà, soprattutto nelle metropoli, alte concentrazioni di benzene e vari metalli pesanti come il cadmio. Il peggior inquinante dei combustibili è il carbone? Vero. Quest’ultimo produce direttamente anidride carbonica che viene smaltita con grande difficoltà. Le spiagge italiane stanno sparendo? Vero. Alla base di ciò c’è la forte erosione marina e le attività indiscriminate dell’uomo: 2400 i chilometri di spiagge a rischio. Nell’ambito dell’agricoltura biologica l’Italia è molto arretrata rispetto agli altri Paesi? Falso. Con circa 1 milione di ettari il Belpaese è il primo paese in Europa caratterizzato da superficie coltivata biologicamente. Infine è vero che negli ultimi anni le aree protette sono aumentate (dal 1988 si è passati dal 3 al 17 percento). Ed è vero che quando si spegne il televisore con il telecomando, si continua a consumare energia elettrica.

Commenti